La progettazione in partnership è il tema al centro di “Contemporanea. Co-progettare oggi per disegnare il domani”, la Summer School 2019 di Legacoopsociali che quest’anno si svolge a Firenze dal 25 al 27 giugno all’Educatorio del Fuligno (via Faenza 48).

L’idea di fondo alla base della tre giorni è che la complessità dell’articolazione sociale ed economica e il rapido mutamento dei bisogni richiedano, oggi, risposte di sistema che non possono più essere il frutto della creazione individuale o dell’azione di un singolo soggetto. Uno scenario che assume caratteri ancora più evidenti nel momento in cui l’ambito di azione è quello della gestione di problemi sociali complessi in cui la condivisione di conoscenze, competenze e risorse può essere una possibilità concreta per individuare soluzioni praticabili e sostenibili e innescare sinergie trasformative e produttive tra i diversi attori che operano nei territori.

“Connettere promozione umana e sviluppo economico nella pratica cooperativa – dichiara la presidente nazionale di Legacoopsociali Eleonora Vanni, che aprirà il lavori della Summer School 2019 martedì 25 giugno alle 14.30  – richiede investire in un processo creativo che ha senso solo se frutto di un processo partecipato e condiviso; per questo co-progettare e attivare partnership sono azioni irrinunciabili da realizzare attraverso conoscenza, competenza e strumentazione idonea”.

Nel corso della Summer School verranno aprofondite le tematiche di interesse legate alla progettazione in partnership (lettura del contesto, messa a fuoco di ambiti di intervento, identificazione della mappa degli interlocutori, confronto tra modelli di partnership, gestione delle relazioni ecc.) alternando momenti teorici, testimonianze, coinvolgimento attivo dei partecipanti e sperimentazione di strumenti operativi per elaborare progettualità innovative community-oriented e favorire la costruzione e l’operatività delle partnership fra attori che provengono da ambiti culturali differenti.