intestazioneac

APPROFONDIMENTO

Il progetto di Legacoop Toscana per avvicinare cooperazione
e mondo accademico

Legacoop Toscana si è recentemente attivata per sviluppare e consolidare, a livello sistemico e non solo di singole cooperative, i rapporti tra mondo accademico e mondo produttivo. Come cooperazione siamo in grado di offrire opportunità per i giovani che escono dalla università, sia come risorse per le nostra cooperative, sia mettendoli in grado di sviluppare la loro idea imprenditoriale in forma cooperativa. Il movimento cooperativo durante la crisi ha tenuto ed è riuscito a salvaguardare i livelli occupazionali, ora vogliamo lavorare insieme al territorio per portare innovazione e nuova linfa alla cooperazione.

Legacoop Toscana e Università degli Studi di Firenze hanno firmato il 16 novembre 2016 un protocollo di intesa che mira a rendere più stretti ed efficaci per studenti, laureati e per le cooperative i rapporti tra il mondo accademico fiorentino e quello della cooperazione.

Con l’entrata in vigore dell’accordo diventerà più facile per gli studenti accedere a tirocini e stage in cooperativa, grazie ad una migliore informazione che Legacoop veicolerà verso le cooperative aderenti. I tirocini potranno essere svolti sia all’interno del percorso formativo che come formazione post lauream.

Legacoop Toscana si impegna inoltre a produrre materiale informativo per gli studenti e i neolaureati interessati ad avvicinarsi alla forma cooperativa come strumento per entrare nel mondo del lavoro e a prevedere, in accordo con le strutture di ateneo, seminari sul tema della cooperazione all’interno di specifici corsi di insegnamento nonché, coinvolgendo più corsi di laurea, giornate tematiche di introduzione alla cooperazione e alle forme di impresa cooperativa.

Nel protocollo d’intensa vengono previste anche borse di studio per tesi di laurea svolte su argomenti che riguardano il mondo della cooperazione, percorsi di placement volti ad impiegare i giovani neolaureati in cooperative già esistenti e bandi per promuovere la nascita di nuove cooperative, anche in collaborazione con altri enti ed organizzazioni, da accompagnarsi a specifici periodi di formazione.

Infine, il protocollo prevede l’organizzazione di eventi specifici che trattino temi vicini al mondo della cooperazione e che abbiano al tempo stesso una rilevanza scientifica e un interesse per il mondo accademico.

Bottoni ac
Bottoni ac2
Bottoni ac3