coop arca

Venerdì 7 giugno si è tenuta a San Casciano in Val di Pesa (FI) l’Assemblea Ordinaria dei Soci della cooperativa sociale Arca per l’approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2018, alla presenza di numerosi soci ed invitati.
Il Bilancio 2018 ha confermato l’importanza di una realtà come Arca in Toscana, con 1256 addetti di cui 844 soci lavoratori distribuiti nei servizi nelle aree del Sociale e dell’Infanzia, attivi nelle province di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia e Siena. I ricavi per 27 milioni di euro e un utile di 278 mila euro rappresentano un buon risultato complessivo (un aumento del 7,76 % sul fatturato del 2017 e del 20,68% sull’utile netto del 2017), soprattutto se valutato nel difficile contesto di mercato nel quale la cooperativa opera, che vede una progressiva contrazione delle risorse del sistema pubblico, in un quadro sempre più complicato di concorrenza.

All’incontro è intervenuto anche Marco Paolicchi, responsabile Area Welfare Legacoop Toscana, che ha delineato la situazione della cooperazione sociale in Toscana e gli impegni per il futuro, soprattutto in relazione al nuovo CCNL e al tema delle trattative per gli adeguamenti tariffari nei contratti con la Pubblica Amministrazione.

Di particolare rilievo per la cooperativa Arca l’attività volta al mantenimento e ottenimento di Certificazioni come il passaggio dalla 9001:2008 alla 9001:2015,  la conferma della certificazione per i servizi all’infanzia UNI 11034:2003 e la dotazione del sistema di gestione ambientale UNI EN ISO 14001:2015.

L’Assemblea dei soci ha eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione di Arca e il Collegio Sindacale. Alla guida della cooperativa si confermano Massimo Muratori, presidente, e Marco Parisi, vicepresidente; cinque nuovi consiglieri fanno il loro ingresso in Consiglio: Lisa Giacomelli,  Mauro Medolla, Ilaria Menichetti, Claudio Micheli e Roberta Rizzi, mentre lasciano l’incarico Gianni Autorino, Lisa Ciotoli,  Antonella Fanucchi,  Emanuela Chini, Alessandro Pignatelli.