Un laboratorio di scrittura aperto al quartiere che raccolga le storie della cooperativa per farle diventare un libro e uno spettacolo teatrale, una saletta cinema per bambini con proiezioni e attività dedicate, laboratori per i più piccoli alla scoperta della storia di Pinocchio, educazione cinematografica e cineforum. E poi il recupero di una sala polifunzionale come luogo di aggregazione, eventi culturali abbinati a aperitivi e cene a base di prodotti tipici locali, incontri sul cinema rivolti ai ragazzi delle suole.

Sono le proposte vincitrici del bando “Idee in circolo” promosso dalla Fondazione Noi Legacoop Toscana e rivolto alle cooperative aderenti a Legacoop Toscana che gestiscono centri di aggregazione sociale aperti al pubblico, con l’obiettivo di sostenere le iniziative di promozione sociale e culturale dei circoli cooperativi.

“Vogliamo far tornare i circoli a essere un punto di riferimento per i cittadini, premiando idee capaci di attivare reti nelle comunità commenta Roberto Negrini, presidente di Legacoop Toscana – . Vogliamo favorire la ripresa di una partecipazione che parta dal basso, dall’aggregazione tra persone soprattutto in quelle zone in cui c’è più bisogno di potenziare la presenza di luoghi di ritrovo per giovani e anziani. Lavorando con i circoli, con le piccole cooperative di consumo, con le cooperative di comunità vogliamo cercare nei nuovi bisogni una nuova socialità”.

I premi sono stati consegnati ieri sera al circolo Le Fornaci di Pistoia dal presidente di Legacoop Toscana Roberto Negrini; presenti anche Gianluca Mengozzi, presidente di Arci Toscana e Pietro Fedi, presidente della società cooperativa Le Fornaci.

Quattro i premi da 2500 euro che sono stati assegnati ai progetti Mamma ciao. Bimbi al cinema della Casa del Cinema di Prato Soc. Coop (Prato), Cineforum in Sala Iris della Cooperativa per la ricreazione, lo sport e la cultura di Cellai (Rignano Sull’Arno – FI), Scriviamo la storia de Le Fornaci Soc. Coop. (Pistoia) e Socialità in circolo della Società cooperativa di Stibbio (San Miniato – PI).
I circoli avevano anche la possibilità di attingere una proposta da un “catalogo di idee” selezionate fornendo una spiegazione convincente a supporto della sua realizzazione: le proposte premiate con 1000 euro ciascuna sono state Recupero sala polifunzionale della Cooperativa Progresso Montevarchi (Montevarchi – AR), Le avventure di Pinocchio. Storie di un burattino della Casa Culturale Soc. Coop. (San Miniato – PI) e La cabina del nuovo Cinema Paradiso del Teatro del Popolo Il Progresso Unite (Vecchiano – PI).

 

I PREMIATI

Premi da 2500 euro

Casa del Cinema di Prato Soc. Coop – Prato (PO)

Mamma ciao. Bimbi al cinema

Offrire un servizio che tenga conto delle esigenze delle famiglie con bimbi abbastanza piccoli, affiancando alla normale programmazione, una saletta riservata ai bambini, con proiezioni e attività dedicate. In questo modo l’intera famiglia sarà coinvolta, ma con offerte specifiche. Al progetto partecipano anche un altro circolo cooperativo, Maggio ’69, oltre al Comitato provinciale dell’Arci.

 

Cooperativa per la ricreazione, lo sport e la cultura di Cellai – Rignano Sull’Arno (FI)

Cineforum in Sala Iris   

Dotare la sala polifunzionale del circolo, appena ristrutturata, di un videoproiettore, un telo per la proiezione, luci di scena e una centralina luci per fare attività di educazione cinematografica, seguita da un approfondimento delle pellicole proiettate. Le attività verranno svolte da alcuni giovani soci della cooperativa affiancati da un professore universitario dell’Università degli Studi di Firenze ed avranno come destinatari i soci della cooperativa e del Circolo Arci Cellai Guglielmo Ghiandelli (anch’esso socio della cooperativa e che svolge le proprie attività all’interno dei locali), oltre al resto della popolazione. Previsti incontri dedicati ai bambini a cura di alcune socie laureate in scienze dell’infanzia.

 

Le Fornaci Soc. Coop. – Pistoia (PT)

Scriviamo la storia

Avviare un laboratorio di scrittura aperto al quartiere che raccolga le storie della cooperativa, luogo importante di aggregazione della zona, che possa diventare un libro e, successivamente, uno spettacolo teatrale. Le attività saranno svolte in collaborazione con l’Arci che gestisce il circolo. Oltre al laboratorio sono previsti incontri di approfondimento.

 

Società cooperativa di Stibbio – San Miniato (PI)

Socialità in circolo

Un’attività continuativa di promozione culturale e ricreativa e di valorizzazione del territorio per i soci della Cooperativa di Stibbio ma anche per tutti gli abitanti di questa piccola frazione (circa 300 abitanti) del Comune di San Miniato per rendere il circolo ancora di più un punto di riferimento. L’idea è quella organizzare in collaborazione con il Circolo Arci G. Monti Stibbio, un appuntamento fisso bisettimanale – una domenica sera ogni quindici giorni – un evento culturale abbinato a un pasto veloce (aperitivo/cena) con valorizzazione di prodotti tipici locali.

 

Premi da 1000 euro

Cooperativa Progresso Montevarchi – Montevarchi (AR)

Recupero sala polifunzionale

Il progetto prevede la risistemazione della sala polifunzionale all’interno del circolo cooperativo, con il fine di renderla un punto di promozione dell’agio giovanile, della società civile, della cultura e della creatività. Ulteriore obiettivo è quello di dare accoglienza alle molteplici associazioni territoriali.

 

 

Casa Culturale Soc. Coop. – San Miniato (PI)

Le avventure di Pinocchio. Storie di un burattino

Coinvolgere i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie del comprensorio (e non solo) alla scoperta della storia di Pinocchio (è una tradizione ultradecennale celebrare al circolo la festa di Pinocchio, con i “Pinocchi volanti”), con laboratori, visite alla mostra dei “Pinocchi ritrovati” presso la Casa del Popolo del circolo. Le attività saranno svolte dai volontari della coop e dagli operatori della coop sociale La Pietra d’Angolo Onlus.

 

Teatro del Popolo Il Progresso Unite – Vecchiano (PI)

La cabina del nuovo Cinema Paradiso

Avvicinare i bambini al cinema, coinvolgendo le classi per la fascia di età da 8 a 12 anni, con un ruolo attivo dei docenti. Il progetto prevede alcuni incontri e laboratori tematici sui film. La coop è una coop sociale che gestisce un asilo nido e che è proprietaria di un circolo (una vera e propria Casa del Popolo) che svolge diverse attività.