napolitano_coopGrande affluenza di pubblico per la giornata di apertura della prima Biennale dell’Economia Cooperativa, venerdì 7 ottobre.
Pubblico delle grandi occasioni e sala gremita a Palazzo Re Enzo fin dalle prime ore del pomeriggio quando all’inaugurazione, alla presenza delle autorità locali, è stato letto anche un messaggio di auguri inviato da Papa Francesco. Il Pontefice ha auspicato che “l’economia del cooperare concorra alla promozione di società inclusive creative e rispettose della dignità di tutti”.
L’ospite d’onore, il Presidente Emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha sottolineato l’importanza della “trasparenza e moralità dei comportamenti”, ha evidenziato il contributo del mondo cooperativo al superamento della crisi economica e ha auspicato “un movimento cooperativo unito” augurandosi “un impulso forte e determinante al consolidamento dell’alleanza delle cooperative italiane”.
molecoleQualità ed eccellenza della produzione agroalimentare italiana al centro del dibattito pomeridiano, che ha visto il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, confrontarsi con diversi esponenti della cooperazione.

L’incontro dal titolo “Cooperare per promuovere la qualità del nostro paese” è stato invece l’occasione per presentare la “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo” (22-27 novembre) alla presenza di Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese della Farnesina.

La serata si è chiusa con il suggestivo spettacolo “Molecole di cooperazione” in piazza Maggiore, con le proiezioni di Apparati Effimeri e le acrobazie e danze di Molecole Show.

La Biennale continua fino a domenica 9 ottobre.