Nell’ambito del progetto Ateneo Cooperativo, protocollo d’intesa tra Legacoop Toscana e Università, si è svolta il 6 e il 7 giugno a Donoratico (LI) presso la cooperativa “Terre dell’Etruria” una nuova tappa della “Palestra di intraprendenza”, esperienza che rientra nell’iniziative dell’Ateneo fiorentino volte a creare connessioni tra università e mondo del lavoro. Si tratta di un programma mirato allo sviluppo di competenze imprenditive e alla generazione di idee innovative in risposta a challenges provenienti dai contesti aziendali, che prevede lo svolgimento di workshop in collaborazione tra studenti, laureati, dottorandi e dottori di ricerca dell’Università di Firenze e lavoratori dell’azienda ospitante, con l’obiettivo di ideare soluzioni innovative a problemi organizzativi reali attraverso il Design Thinking e LEGO Serious Play fino a delineare un modello di business cantierabile e sostenibile.

L’edizione “Outdoor” che si è svolta a Donoratico, realizzata dal Career Service dell’Università degli Studi di Firenze in collaborazione con Legacoop Toscana aveva l’obiettivo di elaborare idee e soluzioni innovative in risposta ai bisogni emergenti della cooperativa Terre dell’Etruria. In particolare l’esigenza manifestata dalla cooperativa era quella di innovare la filiera produttiva attraverso il riuso e il recupero degli scarti, mettendo quindi il tema dell’economia circolare al centro del processo di idea generation.

Dalla due giorni sono emerse tante idee per innovare il modello di business aziendale: dal recupero degli scarti per produrre centrifugati, all’organizzazione di esperienze gastronomiche per i turisti passando per snack bio per break rapidi.

Fotogallery