nardella_cft_12072017_picIl sindaco di Firenze Dario Nardella ha incontrato mercoledì 12 luglio oltre 30 fra le maggiori imprese cooperative della città associate a Legacoop Toscana.

L’incontro, che si è tenuto presso CFT, ha toccato alcuni punti fondamentali dello sviluppo di Firenze e ha permesso al sindaco ed ai cooperatori di confrontarsi sulle prospettive della città e dell’area metropolitana. Nardella ha illustrato le principali opere che stanno cambiando e cambieranno volto al territorio e ha presentato le linee guida per i prossimi anni.

Si è poi confrontato con i cooperatori presenti, che hanno posto all’attenzione del sindaco alcuni temi rilevanti per la vita della città, dalla richiesta di maggiore legalità in alcune aree fiorentine alla questione dei bandi ai massimi ribassi che influiscono negativamente sulla qualità dei lavori che vengono svolti e sulla sicurezza dei lavoratori.

Le cooperative aderenti a Legacoop Toscana con sede legale a Firenze al 31 dicembre 2016 sono 116 e realizzato ricavi delle vendite e delle prestazioni per un totale di oltre 2,8 miliardi (+0,5% su 2015). Gli addetti sono 16.450 (+2,5% su 2015) e il valore aggiunto prodotto è quantificabile in circa 645 milioni di euro.

nardella_cft_120702017_2_picPer il presidente Legacoop Toscana, Roberto Negrini, “l’incontro con il sindaco è stato una occasione di confronto che sicuramente gioverà alla città. Le cooperative forniscono ai fiorentini alcuni servizi indispensabili, dal settore delle pulizie a quello dell’educazione e formazione, dalla ristorazione ai lavori pubblici, dal sociale alla grande distribuzione. Vedere in che direzione sta andando lo sviluppo di Firenze è fondamentale anche per migliorare l’offerta per i cittadini”.

“Siamo inoltre una risorsa importante per il comparto turistico e culturale – ha aggiunto Negrini  – Molte delle nostre cooperative sono attive in questo ambito e in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze abbiamo appena chiuso le selezioni del bando SmArtandcoop per individuare e sviluppare idee innovative per promuovere il territorio, da realizzare sotto forma di nuove cooperative di giovani nel settore turismo e cultura”.

All’incontro ha partecipato anche l’assessore all’urbanistica, Giovanni Bettarini. In chiusura sono stati previsti di comune intesa ulteriori momenti di approfondimento.